Home

chi siamo
I nostri prodotti
I nostri dealers
Dicono di noi
















Agenzia Toscana Mutui
di Alessandro Martini Loca
Via Crocicchio, 285
55054 Bozzano (LU)
Tel. e fax: 0584 937109
Mobile: 338 9802073
e-mail: info@toscanamutui.it
Part. IVA: 01327470462
CCIAA Lucca: 193517
UIC Bankitalia: 15493

Il mutuo per la costruzione

La tipologia di mutuo che viene concesso per finanziare la costruzione di un immobile è il mutuo edilizio a S.A.L. che sta per Stato Avanzamento Lavori.

Questa tipologia di mutuo generalmente è accompagnata dall’accensione di una garanzia ipotecaria sullo stesso immobile di primo grado e prevede l’erogazione delle somme in più riprese (le “tranche”) che saranno pattuite al momento della richiesta del mutuo (il famoso “business plan” o comunque un computo metrico descrittivo dei lavori fornito dal costruttore). In prospettiva del valore che verrà ad assumere l’immobile a lavori conclusi verrà stabilito l’importo complessivo del mutuo che non “dovrebbe” superare l’80% del valore dell’immobile.

Se il numero delle erogazioni non viene stabilito (quindi se non c’è il “business plan”) la banca e il mutuatario si accorderanno successivamente senza che occorra la presenza del notaio. Ogni erogazione sarà preceduta dalla certificazione di un perito incaricato dalla banca che nei suoi sopralluoghi rileverà l’effettivo stato di avanzamento dei lavori (sulla base del computo metrico che a questo punto diventa indispensabile) e aggiornerà il valore che l’immobile avrà raggiunto. I costi relative a tali perizie generalmente sono contenuti essendo accessorie alla perizia originaria in fase di concessione del finanziamento. 50-70 euro ad intervento oltre ai 250-300 iniziali.

La prima erogazione in caso di costruzione generalmente richiede che l’immobile abbia almeno i tamponamenti esterni e la copertura (tetto). Qualcuno si accontenta delle fondazioni, altri del primo solaio. Qui la tipologia è vasta e varia da Banca a Banca.

Naturalmente gli interessi matureranno sulle somme effettivamente erogate e non sull’importo complessivo del mutuo. Tecnicamente questo avviene innalzando la durata del preammortamento a 24/36 mesi nei quali avverrà il rimborso dei soli interessi e avverranno le varie erogazioni sulla base dei SAL, finito tale periodo si ottiene l’erogazione a saldo e inizierà il rimborso anche del capitale. Se al termine dei lavori il valore dell’immobile non consente che avvenga l’ulteriore erogazione, le somme non erogate saranno utilizzate per estinguere il debito residuo.

Per questo tipo di mutuo si può intervenire con :

  • Mutuo variabile classico,
  • Variabili con opzione rinegoziabile per 2, 3, 5 o 10 anni,
  • mutuo fisso classico



ATM consulting non chiede nessuna forma di mediazione ai propri assistiti.